L'islanda Saluta L'europeo Ma La Sua Impresa Rimane Nella Storia!

La Nazionale simpatia, vera rivelazione di questi Europei 2016, lascia il torneo dopo la sconfitta con la Francia ma lo fa dopo essere entrata nel cuore di tutti grazie alla fierezza del suo popolo, le partite spesso spettacolari piene di goal e la sua peculiare danza ritmata da capitan Gunnarsson.

La favola di questa squadra che l'Europa e il mondo hanno imparato a conoscere in queste settimane resterà nella storia per sempre. La fotografia finale è l'immagine che ci siamo portati dietro dal giorno dell'esordio, con Aron Gunnarsson che guida l'applauso ritmato dal geyser-sound. Un canto fortissimo e appassionato simbolo dei vulcani dell'isola che non si sono mai spenti come gli oltre 10 mila tifosi che hanno formato la marea blu arrivata in Francia.

Un grande orgoglio per Erreà che ringrazia Ksi per le emozioni incredibili cha hanno saputo regalare ai suoi tifosi e a tutti gli amanti di questo sport e per l'esempio di fierezza, coraggio e orgoglio che hanno fatto dell'Islanda e del suo popolo la parte più bella di questo Europeo.